Benvenuti nel nostro Blog

Gli 11 sintomi più comuni di una gravidanza

Gli 11 sintomi più comuni di una gravidanza

1. Ritardo del ciclo mestruale
Il primo segnale di una gravidanza è l’assenza di uno o più cicli mestruali consecutivi, ma non sempre questo significa che sei rimasta incinta, anche perché le irregolarità mestruali sono comuni e possono avere cause diverse. I sintomi della gravidanza poi variano da donna a donna. Quindi è sempre bene fare un test di gravidanza oppure rivolgersi al proprio medico.

2. Sensibilità alimentari
Quando si è incinta non è raro avere improvvisamente repulsione verso alcuni cibi, persino quelli preferiti e molti odori possono attivare il riflesso del vomito. Questo potrebbe dipendere dall’aumento repentino di estrogeni nell’organismo.

3. Sbalzi d’umore
È comune avere sbalzi d’umore durante la gravidanza, soprattutto a causa dei cambiamenti ormonali che agiscono sui neurotrasmettitori. Ogni donna risponde diversamente a questi cambiamenti: alcune future mamme vivono più intensamente le proprie emozioni, altre si sentono più depresse o ansiose.
Nota: se ti senti depressa e incapace di far fronte alle tue responsabilità quotidiane e/o stai pensando di farti del male, rivolgiti subito al tuo medico.

4. Gonfiore addominale
All’inizio della gravidanza i cambiamenti ormonali possono farti sentire la pancia gonfia, più o meno la stessa tensione addominale che si avverte i giorni che precedono il ciclo.

5. Minzione frequente (stimolo di fare pipì)
Sin dai primi giorni della gravidanza la velocità del flusso sanguigno attraverso i reni aumenta vertiginosamente. Questo fa sì che la vescica si riempia più rapidamente, quindi è necessario fare pipì più spesso. Man mano che la gravidanza procede la minzione frequente continuerà o si intensificherà, acuito dal fatto che il bambino in crescita esercita maggiore pressione sulla vescica.

6. Affaticamento
All’improvviso ti senti più stanca? Nessuno sa per certo qual è la causa della stanchezza in gravidanza. Probabilmente i livelli in rapida crescita di progesterone, le nausee mattutine e la necessità di urinare frequentemente durante la notte contribuiscono alla tua sonnolenza. Dovresti iniziare a sentirti più energica una volta arrivata al secondo trimestre, ma già verso la fine della gravidanza torna l’affaticamento, dovuto in parte al peso del bambino.

7. Seni dolenti
Subito dopo la fecondazione i livelli ormonali aumentano e le ghiandole mammarie crescono facendo sentire il seno più duro e sensibile. Questo fastidio dovrebbe diminuire in modo significativo dopo il primo trimestre, quando il corpo si adegua ai cambiamenti ormonali.

8. Piccole perdite di sangue
All’inizio della gravidanza potrebbero verificarsi piccole perdite di sangue, forse causate dall’ovulo fecondato (blastocisti) che si impianta nel rivestimento dell’utero (annidamento).
Nota: circa 1 donna su 4 ha piccole perdite di sangue durante il primo trimestre. Spesso non è nulla di serio, ma se il sanguinamento è grave o è accompagnato da dolore o stordimento, sarà bene chiamare il proprio medico.

9. Nausea
Alcune donne hanno nausee mattutine (con o senza vomito) sin dalle prime settimane dopo il concepimento e non solo al mattino! Altre invece solo dopo il primo o il secondo mese di gravidanza e le più fortunate non sperimentano per nulla questo fastidio. Dipende tutto dall’ormone della gravidanza: gonadotropina corionica (HCG) e dalla sensibilità che si ha verso quest’ultimo. All’inizio del secondo trimestre alla maggior parte delle donne incinte la nausea e il vomito si attenuano, sino a svanire del tutto.

10. Temperatura corporea più elevata
Quando si è incinta è normale avere la temperatura del corpo più elevata del solito. Prova a monitorare la temperatura basale (al mattino appena sveglia) per due settimane consecutive: se noti che la temperatura è rimasta più alta del solito, potresti essere incinta.

11. Test di gravidanza positivo
Se decidi di fare il test di gravidanza urinario ricorda che sarà più affidabile dopo almeno una settimana dal mancato mestruo. Infatti i casi di falso negativo (sei incinta ma dal test non risulta) si possono avere se fai il test dopo aver bevuto molto, o soprattutto se hai fatto il test troppo presto, e quindi la quantità di ormone Beta HCG nelle urine è ancora troppo bassa per poter essere rilevata dal test. Ricorda che il bambino inizia a svilupparsi ancora prima di sapere di essere incinta, quindi prenditi cura della tua salute mentre aspetti di scoprirlo e osserva i sintomi iniziali della gravidanza.
Se il risultato del test è positivo, fissa subito un appuntamento con il tuo medico. Congratulazioni!

— mammeunite

No comments yet.

Lascia un commento

Reset all fields

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial